I ragazzi del Club Scherma Chivasso non si fermano, e portano in alto il nome della nostra città anche oltralpe, in Carinzia. Andrea Lo Campo, Chiara Torasso e Emanuele Vitale sono stati scelti per partecipare al campus formativo “Carinzia Fencing 5.0” organizzato dal Club Scherma Dolomiti e condotto dalla medaglia oro di fioretto individuale a Los Angeles 1984, Mauro Numa.
Una bellissima occasione di crescita personale e tecnica per i tre atleti chivassesi, che hanno trascorso una intera settimana dal 04 al 11 luglio a Berg Im Drautal, in Carinzia, in uno splendido complesso sportivo, che ha ospitato atleti provenienti da tutta Italia e selezionati di proposito da Mauro Numa.
Preparazione tecnica, fisica, lezioni di gruppo e individuali, oltre alla goliardia tipica di queste occasioni che ha visto gli atleti partecipanti fare il tifo anche per la nostra nazionale di calcio, in semifinale con la Spagna, in terra straniera.
“E’ stata un’emozione intensa e un’occasione di crescita tecnica incredibile partecipare a questo Campus, e sono sicura porterò con me tutti i consigli ricevuti, oltre al ricordo delle belle giornate passate con nuovi amici che condividono la mia passione per la scherma” dice Chiara Torasso, categoria Cadetti.
“Una settimana così non la scorderò facilmente, perché mi ha permesso di confrontarmi con atleti di altre società da tutta Italia e non solo, e quindi di migliorarmi tecnicamente e fisicamente”, queste le parole del Cadetto Andrea Lo Campo.
“E’ stata la mia prima esperienza da solo all’estero senza i miei genitori, e quindi una occasione di crescita importante per me, ma ancora di più un’ opportunità incredibile poter lavorare con una medaglia d’oro olimpica come Mauro Numa, di cui conservo un bellissimo ricordo, e che non capita a tutti nella vita. Se fossi stato un calciatore sarebbe stato come allenarmi con Messi o Ronaldo, e Mauro è davvero un maestro speciale”, racconta il più giovane degli atleti partecipanti al Campus, Emanuele Vitale, classe 2008 categoria Ragazzi.
Prossimo appuntamento a Riccione, dal 9 al 19 ottobre, con i campionati italiani Under 14, che hanno visto qualificarsi ben 11 atleti del Club Scherma Chivasso, sempre più protagonista del panorama sportivo chivassese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.